Neonfuck

il polo simile

Terapie

Ok, ci siete dentro fino al collo. Non state bene, siete preoccupati e l’ansia vi divora. Avete un problema alla qui-houston-abbiamo-un-problema. And so… Siete individui che cercano un aiuto severo e duramente critico….

…oppure avete bisogno di un ausilio accomodante e consolatorio?

Che il rock faccia bene all’anima è una convinzione che ho da sempre, da quando quel giorno di Primavera di un non ben precisato anno sul finire degli ’80 cominciai a sperimentarlo su di me, scoprendo i classici, studiando il piano, saccheggiando la collezione di dischi dei miei, consumando le bobine dei nastri della Beatles Collection e infine recatomi poco più che bambino da Rock’n’Folk (uno storico negozio di dischi di Torino) e acquistando il mio primo vinile… credo si trattasse di questo.

Tornando ai video, per dirla tutta, spesso ho più bisogno di seguire il primo caso che il secondo, un po’ di martellamento deciso sulle pareti del cervello e di sfogare la rabbia o il dolore quando se ne presenta l’occasione. Se poi aggiungete la ragione per cui ogni tanto occorra ascoltare gli Slipknot come il cloruracolo insegna…

Archiviato in:musica, rock, , , , , , , ,

20 Responses

  1. lois lane scrive:

    REM, perchè michael stipe è l’unico calvo che preferisco.
    quegli smiths non sono stati il primo, ma di certo tra i primi nella mia personale terapia.🙂

  2. paoletta scrive:

    smiths! presenza costante ed evidente nel mio scaffale (e nella mia testa….). oggi vado a riascoltarlo!
    sulle terapie…. r.e.m., perchè il rock duro dopo un po’ mi stufa… so’ fimmina!

  3. La terapia migliore per me sarebbe spararmi gli smiths a manetta nelle orecchie mentre corro e sfogo tutto quando… poi passerei ai REM, tanto per continuare la cura ed essere sicura di rimettermi in sesto…
    Buongiorno a tutti nhe!

  4. roselia scrive:

    rem di gran lunga…i “pestatori” non mi piacciono granchè!

  5. Eccomi scrive:

    …dopo aver “confessato” i miei trascorsi al conservatorio, non posso che ammettere i benefici arrivino solo da Beethoven. (Un pò da vecchi, ma è veramente un paliativo doc, parola di Farmicista!!)

  6. il mio è un blog da schizofrenica… ma anche voi siete messi bene vha…

  7. xeena scrive:

    La seconda é da brividi anche se preferisco il rock pesante ma i r.e.m. viaggiano nel cervello che é un piacere.
    kiss

  8. pxarcobaleno scrive:

    Il primo l’ho interrotto a metà; il secondo l’ho ascoltato a tutto volume 2 volte e non escludo il terzo passaggio. Dipende dai momenti. Ora come ora avrei bisogno di toccare il fondo il più in fretta possibile. La AIRterapia potrebbe andar bene anche se adesso, forse, sarebbe troppo pesante…
    Saluti.
    Px.

  9. Oscar Ferrari scrive:

    Io li sto ascoltando insieme, contemporaneamente. E l´effetto non è neanche male. A patto di abbasare un pelo il volume del primo

  10. basteuch scrive:

    @lois: Stipe è l’unico calvo che ha senso anche per me, e tra calvi ci si capisce😉
    @paoletta: il rock duro non può stufare! è energia viscerale, è primordi, qualcosa di nudo e crudo.!!..
    @cappellaio:🙂 normali non siam mai stati, in effetti…
    @ros: ma va là che oggi mi dicevi dove poter comprare i lamb of god!👿
    @Eccomi: ah! la nona, per esempio. io lo sapevo che Alex c’aveva preso…😉
    @xeena: ok, non eravate pronti a quel mascellone di Henry Rollins, anche se in effetti dei REM io ne potrei parlare per ore e solamente bene!
    @px: stai lontano dagli AIR se c’hai già dei pensieri! non mi piace che fai cosi, no no… vediamoci appena possibile
    @oscar: è vero! ho provato…😀

  11. 23 scrive:

    Rock’n’Folk, tu e Giusbel mi ci avete fatto passare dei pomeriggi interi alla ricerca di “tesori perduti”, che poi andavate a casa a sentire e risentire a volumi che spesso superavano la soglia dell’inquinamento acustico…la musica come terapia, è proprio da te Basteuch…se venisse riconosciuta come tale sono certo che verresti insignito del titolo di primario o docente di medicina…per ora, per me, rimani docente di musica ad onorem!🙂

  12. xeena scrive:

    Oh fatemi capire ma siete in due, siete la stessa persona, convivete, condividete che fate!!!

  13. 23 scrive:

    @ Xeena: Siamo in due: Basteuch e 23 (c’è una pagina di descrizione “chi siamo” già postata, che stiamo ultimando), in più un collaboratore per ora molto part-time🙂 che è Giusbel. Ok una doppia personalità…ma così sarebbe da ricovero😉

  14. giusbel scrive:

    part-time ACCHI??!!…. La mia presenza è semplicemente molto discreta… sottovoce come piace a me e a basteuch…

  15. giusbel scrive:

    Anche se adoro i REM, oggi scelgo senza dubbio la Rollins Band (sono loro vero?) molto adatta alla mia vena irrequieta.

  16. basteuch scrive:

    a chi lo dici, fratellazzo mio… stanotte non ho chiuso occhio😦
    comunque la Rollins Band rulleggia alla grande (quel disco lì poi è fenomenale…)👿

  17. 23 scrive:

    @ Giusbel: …discreta…sottovoce…ma chi sei Marzullo? E poi sono 20 anni che ci conosciamo e non sei mai stato nessuna delle due cose…elefante!..😀

  18. giusbel scrive:

    @23: sei più simpatico in blog che di persona😉

  19. simo scrive:

    Adoro questa canzone!!
    Lo posso dire? Ops, l’ho già detto.
    Adoro Everybody hurts! E per quanto riguarda gli Smiths… The boy with the torn in his side e Please, please, please (sperando di non aver scazzato i titoli) …

  20. basteuch scrive:

    @simo: Chiunque parli bene dei REM può farlo senza problema!!😀
    anche se mi spiace che in pochi abbiano colto la raffinata incitazione alla violenza e alla rabbia del caro Henry Rollins!!😉
    @giusbel: la tua presenza sotto-voce mi ispira a conoscerti, conoscersi, conoscrvi, quando la notte sta per finire e un nuovo giorno sta per iniziare😉 insomma, proprio come con l’umbrella nel culo di Mollìca!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ray Tweet

Errore: assicurati che l'account Twitter sia pubblico.

Latest News

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: